Italy Uk
Il giardino come strumento d'unione
02 febbraio 2017
Drago-web-2

L’associazione Giardini in transito, parte del network di Non Riservato, vi aspetta domenica 5 febbraio al Giardino comunitario Lea Garofalo per l’evento Capodanno nell’aria, organizzato dagli alcuni studenti della Naba - Nuova Accademia di Belle Arti, per “celebrare il Capodanno cinese con creatività”.

Lo spazio pubblico del giardino si pone come strumento d'unione tra il tessuto locale del quartiere "cinese" di Milano e la creatività dell'intervento artistico site-specific, attivando meccanismi di relazione che influenzano la sfera pubblica e sociale.

Il Giardino Lea Garofalo è uno spazio verde aperto e condiviso, gestito e curato da semplici cittadini che se ne prendono cura volontariamente. L'area è stata recuperata dopo anni di abbandono, ed è tornata a nuova vita diventando un punto di riferimento per gli abitanti della zona e non solo.

CuorQuart è il nome del piccolo collettivo di giovani artisti che, ispirati da un corso dedicato al riciclaggio al quale avevano partecipato, nei mesi scorsi hanno iniziato a raccogliere buste di plastica, ex imballaggi lasciati dai commercianti lungo le strade del quartiere Sarpi e altri materiali di riciclo, per poterli trasformare in un ‘drago'; una grande installazione gonfiabile e luminosa, realizzata in collaborazione col collettivo Basurama, lunga 40 metri e con un metro di diametro, all’interno della quale, una volta costruita, verranno inserite luci a led.

L'ambizione di questi giovani creativi è quella di realizzare eventi, installazioni e momenti d’incontro tra i vari quartieri di Milano e non solo: per questo la festa sarà aperta a tutti, con il pretesto di unire le culture italiana e cinese per una giornata davvero speciale.

Visita QUI la pagina dei Giardini in Transito per rimanere aggiornato

<-- Torna al blog...