Italy Uk
MIRAFIORI LUNAPARK
06 novembre 2015
Mirafiori_lunapark__2

A ricordare che il lavoro sia un tema delicato da trattare, oggi come durante le prime lotte operaie, non serve di certo questo articolo, né un nuovo film o un’incontro pubblico fra operai-tori del settore cultura.

Ma di sicuro è importante sostenere ognuna di queste azioni, per alimentare riflessioni, proposte, discussioni e chiacchiere da bar, sulle continue evoluzioni di un tema che non può permettersi di allontanarsi dal contesto.

E’ per questo che è necessario esserci alla proiezione di ‘Mirafiori Lunapark’, un film che prova a rendere racconto, un pezzo di realtà che arriverà di sicuro come testimonianza alle prossime generazioni, ma che serve ora più che mai, come stimolo per una discussione costruttiva.

Ed è sempre per lo stesso motivo, che è importante far sì che questo film non resti confinato allo schermo, ma esca per farsi dibattito, riunendo attorno a un tavolo gli operatori di diversi settori lavorativi compreso quello, difficile da inquadrare nel nostro paese, della cultura. Oggi, che le catene di montaggio si allungano fino al montaggio video, la post-produzione di fotografie o la pianificazione di un evento e gli straordinari non pagati si misurano in mail da leggere la sera sul divano di casa. Oggi, che la specializzazione rischia di invecchiare i giovani, allontanandoli dal mondo del lavoro, mentre gli esempi da seguire, ai vertici, si mostrano impreparati all’esame di quinta, elementare. Oggi, è importante esserci, ascoltare e confrontarsi con la storia di Carlo, Franco e Delfino, raccontata in maniera lucida e toccante dal regista Stefano di Polito.

E oggi è l'11 novembre, al cinema Beltrade di Milano, alle 20.00 in via Nino Oxilia, 10. A seguire un dibattito sul tema, a cui Non Riservato è chiamata a intervenire, tramite Nicola. Venite, parliamone.

Qui, un’introduzione al film, che probabilmente convincerà più di queste mille parole

<-- Torna al blog...