Italy Uk
Un po' di storia e il nuovo Consiglio Direttivo
24 novembre 2016
700x350_assemblea

Autunno 2012, Milano
Nicola Ciancio, Simona Da Pozzo e Giovanna Crisafulli di Ex-Voto curano un ciclo d’incontri, già denominato Non Riservato, all’interno di Elita Sunday Park; decidono di dedicarne uno ai processi creativi all’interno dello spazio pubblico a Milano.
A questo incontro partecipano diverse organizzazioni tra cui Focus, Podisti da Marte, Quarto Posto, Connecting Cultures, Milan Monkeys, Art Kitchen, Dedep, Milano Skateboarding, Tutamondo, Zup e altri.
Inizia così un percorso di mappatura che porterà a scoprire lo scenario delle realtà presenti sul territorio che, attraverso arte, cultura, sport, design e creatività, portano una trasformazione nell’uso e nella percezione degli spazi pubblici della città.

2012-2014
Nasce un primo nucleo di organizzazioni che danno il via a un percorso con un preciso intento: creare un progetto che risponda alle visioni e alle necessità dei soggetti coinvolti.
Mentre il gruppo continua a crescere, si avvia un processo di progettazione partecipata, si creano piccoli eventi, si costruisce un dialogo istituzionale, per poi arrivare alla vittoria di un bando di Fondazione Cariplo che porta alla costituzione di Non Riservato.

2015-2016
Il primo Consiglio Direttivo e lo staff di Non Riservato lavorano allo sviluppo di diversi progetti, raggiungendo molteplici risultati: la realizzazione di interventi strategici (come Gallab e Pixel Picnic), l’istituzione di bandi interni per la produzione e costruzione di nuovi progetti, la vittoria di una campagna di crowdfunding, l’istituzionalizzazione di un piano di formazione e la costruzione di una rete di relazioni con possibili committenti e agenzie. In ultimo, ma non meno importante, Non Riservato ha visto un incremento dei propri soci ordinari, passati da 16 a 24 organizzazioni.

Martedì 15 novembre 2016
“Tutte le cose hanno un inizio ed è bello, quando arrivi a una svolta importante di un progetto, rintracciare il percorso che ha portato a quel momento. Quella che sento come una mia creatura sta adesso per iniziare a camminare con le sue gambe, ed è arrivato il momento di completare il percorso e passare il timone”.
Così Nicola Ciancio, dopo un excursus sulla storia di Non Riservato, da il via all'elezione del nuovo Consiglio Direttivo, nello statuto è infatti chiaramente espressa la non ri-eleggibilità al termine di un mandato per almeno un turno. Lo scopo è di stimolare un approccio diverso che porti alla costruzione di una comunità, attraverso democrazia, processi di turnazione e accessibilità alle cariche, in questo momento ancora un miraggio nelle organizzazioni culturali.

A fine serata i nuovi membri del direttivo passano da tre a cinque: Simone Abbottoni, Filippo Basile, Antonella Lamparelli, Alessandro Manzella e Andrea Perini; noi ve li presenteremo dopo la nomina del nuovo presidente, nel frattempo vi invitiamo a seguire tutte le attività di Non Riservato su questo sito e sulla pagina Facebook.

Giulia Di Cio

<-- Torna al blog...