An archive of Futures
14 giugno 2017
Blog1

An archive of futures è un workshop di editoria per rileggere, discutere, editare e post-produrre analogicamente l’archivio storico della rivista Domus che si tiene in Triennale il 15 e 16 giugno durante la Milano Arch Week.

Il workshop curato da Ira-C social è promosso da Non Riservato, che grazie a un bando interno supporta progetti delle realtà del suo network che stimolino la costruzione di nuove azioni/interventi in specifici contesti o sul territorio, con una prospettiva di sostenibilità e/o replicabilità.

Durante due giorni di laboratorio i partecipanti avranno l’opportunità di rielaborare i contenuti storici di Domus, a partire da una selezione di articoli su "visioni future" fatta da architetti, designer, curatori, critici e artisti.
Immagini e testi andranno così a creare nuove pubblicazioni con contenuti originali, che verranno discussi con i professionisti che hanno contribuito alla loro selezione e con alcuni degli ultimi direttori della storica rivista.

Nel numero 479 di Domus (ottobre 1969) viene recensito il fondamentale testo dell’artista e sociologo John McHale The Future of the Future. Nelle pagine della rivista campeggia la scritta: “il futuro del passato è nel futuro, il futuro del presente è nel passato, il futuro del futuro è nel presente”. Dall’archivio di Domus si vogliono raccogliere e analizzare le prospettive future che architetti, designer e artisti hanno proposto nei novant’anni di attività della rivista. Cosa ci possono dire del presente queste visioni future? Sono futuri divenuti ormai obsoleti o possono essere ancora attuali? Quali sono le prossime questioni salienti?

Imgur

Fondata nel 1928 da Gio Ponti, la rivista conta più di 1000 numeri, 140.000 pagine editate, 270.000 fotografie, 60.000 disegni, 12.000 autori, 7.000 edifici, 4.000 oggetti di design, 1.500 pianificazioni territoriali, 12.000 opere d’arte, 6.200 recensioni. Domus ha osservato non solo il panorama architettonico ma anche il cambiamento caotico delle nostre città.
È attingendo da questo patrimonio che si vuole promuovere un momento di riflessione e dibattito.

An archive of futures
è un progetto in occasione della Milano Arch Week
a cura di IraC Social con Giorgia Rocchi
promosso da NON Riservato
in collaborazione con Domus
con il supporto di Fondazione Cariplo
partner tecnico Loretoprint SRL
allestimento di Parasite 2.0
e con il contributo di:
Alessandro Benetti, Yulya Besplemennova, Burrasca, Fabio Cappello, Zoe De Luca, Forestieri Pace Pezzani, Fosbury Architecture, From outer Space, Elena Malara, Marginal Studio, Martina Motta, Giulia Ricci, Qfwfq, small, U67

Per info e iscrizioni: iracproject@gmail.com
Posti limitati, max 20 partecipanti.

Clicca QUI per saperne di più.

<--- Torna al blog...